Home Comunicati Una sede per l'Associazione Toscana delle Vie Francigene
Una sede per l'Associazione Toscana delle Vie Francigene PDF Stampa E-mail
Scritto da news   
Mercoledì 18 Settembre 2013 11:07

Il Comune di Monteriggioni ha dato in comodato gratuito la sede in cambio della cura dell'antico tracciato.Fantucci: “Abbiamo promesso a questa importante associazione una sede nel nostro territorio per poter così legare in modo indissolubile il nome della via Francigena a Monteriggioni”.Tacconi (ATVF): “Vanno bene gli eventi a promuovere il progetto, ma il percorso è il principale obbiettivo dell'Associazione”

L'associazione toscana delle Vie Francigene avrà sede a Monteriggioni. L'amministrazione comunale, nella giornata di venerdì 13 settembre, ha infatti consegnato le chiavi della nuova sede dell'associazione presso un edificio comunale posto in località La Colonna (Via Cassia Nord, 150) di fronte al municipio. Assieme all'associazione toscana, nello stesso ufficio, si troverà anche il delegato del Comune di Monteriggioni nell'associazione europea delle Vie Francigene, Eraldo Ammannati.

“Da tempo – commenta il sindaco di Monteriggioni Angelo Fantucci - abbiamo promesso a questa importante associazione una sede nel nostro territorio, per poter così legare in modo indissolubile il nome della via Francigena a Monteriggioni. Oggi siamo riusciti ad individuare lo spazio adatto ed abbiamo sottoscritto un comodato d'uso gratuito in cambio di servizi: l'associazione infatti terrà in ordine per noi i sentieri e la segnaletica della via Francigena sul nostro territorio”.

Alla consegna delle chiavi assieme al sindaco Fantucci erano presenti il presidente dell'Associazione toscana Stefano Tacconi ed il vicepresidente Sandro Santini oltre ad Eraldo Ammannati.

“Negli ultimi anni – continua Fantucci - abbiamo investito risorse e fiducia nel grande progetto della Francigena come itinerario europeo e senza dubbio il tracciato nel comune di Monteriggioni è tra i più suggestivi oltre che tra quelli con le migliori attrezzature e servizi per chi opta per il turismo lento. L'impegno che abbiamo riversato fino ad oggi ci aiuta in questo momento a trovare la spinta giusta per andare avanti e continuare a credere che questa antica strada sia ancora oggi un collante per tutta l'Europa e per i suo popoli oltre che un veicolo importantissimo per far conoscere il nostre territorio incontaminato”.

“Questo importante gesto di collaborazione tra il comune di Monteriggioni, da sempre attore principale sul progetto Francigena, e ATVF - afferma Tacconi Presidente ATVF - vuole essere una pietra importante per la costruzione del sogno di tutti i pellegrini e istituzioni , cioè la Francigena per tutti a costo zero. Vanno bene gli eventi a promuovere il progetto, ma il percorso è il principale obbiettivo dell'Associazione che rappresento e lo deve essere per tutti. Serviva una sede stabile, per valorizzare il nostro lavoro, un grazie particolare al Sindaco Fantucci da tutti i soci di ATVF”.

 

L'associazione toscana delle Vie Francigene

L'Associazione Toscana delle Vie Francigena (ATVF) è costituita da persone fisiche e giuridiche aventi come scopo la tutela e la promozione della Via Francigena e degli altri itinerari storico-culturali della Toscana. L’Associazione raccoglie al suo interno associazioni, imprese e soggetti che si sono distinti nel territorio toscano per il proprio impegno ed il proprio operato. L’obiettivo è di creare un soggetto unico che dialoghi con Enti e Istituzioni, ottimizzando il lavoro e innescando sinergie tra i vari attori coinvolti, fornendo servizi qualitativamente elevati ed uniformi su tutto il territorio toscano, relativamente alla manutenzione, segnaletica, ospitalità, formazione, comunicazione, documentazione e quant’altro sia utile alla valorizzazione delle Vie Francigene e degli altri Itinerari culturali Toscani. La Associazione persegue, nell’ambito territoriale Toscano, Nazionale ed Europeo l’affermazione, la tutela e il riconoscimento dei valori culturali, storici, sociali ed economici delle attività correlate allo sviluppo ed alla tutela delle Vie Francigene e degli altri itinerari di interesse storico, culturale ed ambientale.

 

 

 

Nella foto Ammannati, Fantucci e Tacconi


 
Joomla templates by a4joomla