Home Comunicati Equilibri di bilancio e percentuali Tares in Consiglio a Monteriggioni
Equilibri di bilancio e percentuali Tares in Consiglio a Monteriggioni PDF Stampa E-mail
Scritto da news   
Giovedì 03 Ottobre 2013 09:39

Due sedute a Monteriggioni, venerdì 27 e lunedì 30 settembre. Respinta la decadenza di due consiglieri comunali.Tra i punti all'ordine del giorno anche la partecipazione ad un bando regionale per la riqualificazione energetica delle scuole di San Martino e della scuola media

Due sedute per il consiglio comunale di Monteriggioni che venerdì 27 settembre ha approvato la salvaguardia degli equilibri di bilancio e la ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e lunedì 30 settembre le percentuali di ripartizione Tares ed una modifica al programma delle Opere Pubbliche.

La seduta di venerdì si è aperta con due risposte ad altrettante interrogazioni poste dal gruppo Pdl, nella prima l'assessore Adriano Chiantini ha risposto riguardo all'aggiornamento del sito internet del Comune nella sezione degli organismi amministrativi che sarà fatto nel più breve tempo possibile. Il Pdl aveva poi proposto di dedicare uno spazio anche alle comunicazioni dei gruppi consiliari e Chiantini ha riferito che è possibile studiare la possibilità di pubblicare i comunicati dei gruppi che riguardano gli aspetti amministrativi dell'ente.

L'assessore Vincenzo Violetti invece ha risposto sull'illuminazione mancante al cimitero di Abbadia Isola: “La nostra amministrazione gestisce otto cimiteri, quattro di questi sono provvisti di illuminazione, gli altri che sono cimiteri di campagna e storici, non ne hanno. Nelle consuetudini del territorio non ci sono illuminazioni nei cimiteri di campagna ma questo non esclude la possibilità di fare punti luce di presidio (non votive quindi) anche utilizzando il fotovoltaico magari ma solo qualora il confronto coi cittadini ne dimostrasse l’utilità e la richiesta”.

Il Sindaco Angelo Fantucci poi ha descritto la salvaguardia degli equilibri di bilancio prima di metterla in votazione:

“Il permanere degli equilibri è perfetto – ha spiegato - si evidenzia un importo di 900 mila euro in più in parte corrente come entrata che si compensa con una uscita in conto capitale riferita al vecchio debito fuori bilancio funzionale al pagamento di Siena Casa per la costruzione del palazzo dell’accoglienza. Il pagamento è stato fatto per 100 mila euro in meno perché abbiamo riscontrato dei difetti nella costruzione della struttura e li abbiamo contestati formalmente a Siena Casa che si è impegnata a risolverli e noi abbiamo tenuti questi soldi a garanzia che vengano fatti. Regolare quindi il bilancio e l’andamento dei residui”.

Lo stato di attuazione dei programmi è regolare. Gli obiettivi dati sono stati già raggiunti o sono ad un punto che verranno comunque raggiunti entro l’anno. Per quanto concerne il saldo obiettivo imposto dal patto di stabilità, lo stesso è ridotto dagli iniziali 600 mila euro a 108 mila euro grazie alla regionalizzazione di 400 mila euro ed alla possibilità di utilizzare in diminuzione l’importo di una erogazione statale di 102 mila euro. Tale nuovo saldo è tutto considerato di modesta entità e non comporterà problemi nei tempi di pagamento alle imprese. Inoltre è stato appurato che non esistono debiti fuori bilancio.

Il Consiglio ha poi messo ai voti, in seduta segreta, la decadenza di due consiglieri per aver maturato assenze oltre il regolamento, dopo un confronto in aula il consiglio ha votato contro la decadenza lasciando di fatto intatta la composizione.

Lunedì 30 settembre poi la seduta del consiglio ha approvato la ripartizione dei costi fissi e variabili della tariffa Tares tra utenze domestiche e attività produttive, le prime compiranno la percentuale al 48,65% e le seconde al 51,35%. Apportate poi alcune modifiche formali al regolamento della stessa tariffa. I due punti all'ordine del giorno sono stati approvati con il sì dei gruppi Centrosinsitra e Udc ed il no del Pdl. Approvate poi (con il solo no del gruppo Pdl) alcune variazioni al Piano delle Opere Pubbliche dove sono stati inseriti lavori di riqualificazione energetica alle scuole di San Martino ed alla scuola media per 1.350.000 euro.

“Si tratta di un nuovo progetto – ha spiegato Violetti – con il quale partecipiamo ad uno specifico bando regionale che potrà finanziarlo al cento per cento. In caso quindi di coinvolgimento della Regione gli interventi saranno fatti in unico stralcio ed in breve tempo, altrimenti ci occuperemo direttamente dei lavori dividendoli in interventi singoli”.

 

 

 
Joomla templates by a4joomla