Home Archivio Articoli
50 mila per le associazioni e 55 mila per le parrocchie PDF Stampa E-mail
Scritto da news   
Mercoledì 21 Settembre 2011 10:50

Valentini: l’associazionismo è la nostra ricetta anti-crisi

Il Comune di Monteriggioni mette a disposizione 50mila euro per le associazioni di volontariato per investimenti nelle strutture pubbliche da loro gestite. Oltre all’assegnazione di contributi per le attività ordinarie e per i progetti speciali, alle associazioni di Monteriggioni sarà concesso un ulteriore aiuto. Si tratta del sostegno agli  investimenti in attrezzature, cioè quanto necessario per attività educative, culturali, sociali e ricreative, per il sostegno dei centri civici e sociali presenti sul territorio comunale. Le priorità per il 2011 sono state confermate per i progetti che non abbiano ricevuto altri contributi (banche, Fondazione MPS, Regione, Provincia) e, soprattutto, quelli finalizzati al miglioramento delle strutture di proprietà pubblica affidate al mondo del volontariato. Sono, infatti, numerosi gli edifici e gli impianti sportivi che pur essendo di proprietà del Comune di Monteriggioni, sono affidati in gestione alle associazioni, che generalmente riescono a gestirli in modo efficiente e con risparmio di costi rispetto alla gestione diretta da parte dell’Amministrazione Comunale. Questi fondi sono una percentuale, stabilita per legge, degli o­neri di urbanizzazione incassati nel 2010, che i Comuni hanno la facoltà di destinare a questo scopo. “Non so per quanto ancora ci riusciremo ma anche nel 2011 – illustra il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – confermiamo questa opportunità, seppure per un importo minore rispetto all’anno precedente, passando da 70 a 50mila euro. Le Associazioni che ne hanno già beneficiato sono consapevoli che i vincoli sulla liquidità imposti dal Patto di Stabilità comunque non ci consentiranno di pagare rapidamente. Vista la positiva sperimentazione è stato ribadito il concetto che verrà data priorità al finanziamento della manutenzione straordinaria del patrimonio comunale affidato direttamente alle associazioni, per aiutare loro e lo stesso Comune al mantenimento in efficienza delle strutture di utilità collettiva gestite dalle organizzazioni locali di volontari. Del resto la qualità del nostro territorio è direttamente proporzionale alla vitalità assicurata dalla presenza dell’associazionismo, tanto più importante quanto più gli Enti Locali saranno in difficoltà per l’effetto combinato dei tagli e delle rigidità sull’utilizzo dei fondi disponibili. L’attenzione che il Comune dedica a questa parte importante della società è appunto finalizzata ad esaltare il protagonismo positivo del cosiddetto “terzo settore”, nella speranza che il nostro sostegno faccia da moltiplicatore alle loro energie ed alla loro disponibilità. Ci sono poi anche altri 55mila euro destinati alle spese per la chiesa e gli edifici religiosi, a conferma del riconoscimento della rilevanza della funzione delle comunità parrocchiali nella tenuta sociale delle nostre frazioni”. Il bando scade il 22settembre.

 
Joomla templates by a4joomla