Home Archivio Articoli
25mila euro dalla Regione al Comune di Monteriggioni PDF Stampa E-mail
Scritto da news   
Venerdì 30 Settembre 2011 00:00

Per progettare i collegamenti ciclopedonali del futuro parco urbano Tognazza-San Martino.La Regione Toscana ha reso noto i risultati di un Bando per la mobilità ciclopedonale, finalizzato a finanziare le spese di progettazione per interventi pubblici non superiori all’importo di 500mila euro

 

Sono stati finanziati 15 Comuni toscani, fra cui quattro in Provincia di Siena: San Casciano Bagni per 6.855 euro, San Gimignano per 12.480, Castellina in Chianti per 17.335 e Monteriggioni per 25mila, che era l’importo massimo concedibile. "Ancora una volta - commenta il sindaco di Monteriggioni, Bruno Valentini – lo sforzo progettuale dell’Amministrazione è stato premiato. La Regione Toscana ha riconosciuto la validità del progetto presentato, che riguarda la realizzazione di nuova viabilità ciclo-pedonale nel futuro parco urbano Tognazza-San Martino. Noi nutriamo l’ambizione di far diventare progressivamente i quartieri di Tognazza, San Martino e Fornacelle un unico paese, connesso a Uopini, ben dotato di servizi ed opere di qualità urbana. Come ho già avuto modo di dire, il nostro compito non è quello di fare case ma di costruire comunità, impiegando gli oneri di urbanizzazione per migliorare la vita dei cittadini interessati dallo sviluppo residenziale e terziario della zona. Con i 25mila euro della Regione finanzieremo la progettazione dettagliata di una trama di percorsi pedonali e ciclabili che si aggiungeranno a quelli esistenti e soprattutto qualificheranno il parco urbano: un grande polmone verde di tre ettari e mezzo, recentemente acquisito dal Comune, ancora da sistemare”. Questa area attualmente è poco utilizzabile perché manca la viabilità di accesso ed in gran parte è ricoperta da boscaglia. Rendere fruibile l’area, oltre a garantire un grande spazio verde, significherebbe creare un collegamento interno tra i due quartieri di Monteriggioni, della Tognazza e di San Martino, nati separatamente ma oggi riunificabili in un unico aggregato urbano, consentendo agli abitanti di evitare di percorrere la strada regionale Cassia, intensamente trafficata, per spostarsi tra le due frazioni, potendo avvalersi della viabilità alternativa che si verrebbe a creare. I cittadini potrebbero spostarsi all’interno del nucleo urbano, così “ricucito”, senza ricorrere ad auto e moto bensì  utilizzando i percorsi pedonali e ciclabili sia per accompagnare i bambini alle scuole (Asilo Nido, Scuola Materna e Scuola Elementare) e sia per svolgere tutti quei servizi quotidiani che non necessitano di grandi spostamenti. L’auspicio è quello di far diventare la bicicletta come uno dei principali mezzi di trasporto per muoversi nell’ambito urbano così da trasferire quote significative di tragitti dai mezzi motorizzati alla bicicletta. Un simile progetto è legato anche alla nuova pista ciclabile che va da Castellina Scalo alla Colonna, quasi completata, che consentirà di raggiungere il Municipio in bici ed anche con bici elettriche.

Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Settembre 2011 11:57
 
Joomla templates by a4joomla